Come Investire in arte

Come Investire in Arte

Oramai, investire nel mondo dell'arte è ai giorni nostri ritenuto un investimento di notevole spessore per far si che tutte le strategie di investimento che si sono adottate si diversifichino tra di loro. L’impiego di denaro in arte contemporanea non risulta essere opera appartenente solo agli imprenditori più facoltosi o ai personaggi di spicco della nostra società.

L’ultima decade è stata teatro di una tangibile dilatazione degli investimenti in campo artistico; per tutte le agenzie che hanno il compito di occuparsi di assicurazione dei beni d'arte, così come anche per quelle di leasing di arredo d’arte per case d’asta, si è vista la creazione di obiettivi specifici. Tale fenomeno ha ottenuto fortunati riscontri concreti nell’era della globalizzazione, in un periodo post collettivista seguito al crollo del muro di Berlino avviatosi verso la costituzione della moderna Comunità Europea.

Tutti coloro che si occupano di investire nel mondo dell'arte nel periodo del terzo millennio rivendono ai cultori dell'arte fissando i margini di un mark-up che possiede un interesse a livello finanziario non indifferente e, in Italia, il singolo che acquista e vende opera d'arte è soggetto a consistenti privilegi fiscali. Un’operazione speculativa in opere d’arte assume un valore davvero molto proficuo,ma anche a lungo termine di durata e molto stabile.

Sono tantissimi gli investimenti al quale si può pensare di fare appello; nel momento in cui tutte le quotazioni di mercato sono favorevoli, si potrebbe effettuare un investimento in oro, o in titoli nel momento in cui i presupposti e le congiunture economiche sono tali da poter assicurare solidi profitti, su conti deposito per una speculazione relativa, ma ridurre l’esposizione a rischi non sistematici per mezzo dell'acquisto di opere d'arte diviene una strategia importantissima, se non primaria in assoluto. Il rischio di un ipotetico calo di artisti di grande notorietà è davvero minimo se comparato alla vertiginosa crescita di altri dalla pendenza stabile. Impiegare denaro in arte a livelli poco noti è invece è piuttosto incauto in quanto potrebbero rimanere tali.

È bene contare sull’appoggio e sull’esperienza del proprio gallerista di fiducia
o sui consigli di un gruppo di esperti in investimenti d'arte.
Noi di ArteCaprica siamo qui per valutare il tuo investimento e stimare le collocazioni diverse che tutti i nostri investimenti in arte possano risultare variegati, in modo tale da attutire il rischio di investimento e assicurare il livello più alto di ricavo nel medio e lungo periodo.

 

valutare un investimento in arte

investire in arte è un'arte. per quanto possa sembrare paradossale o addirittura ovvia, l'affermazione è necessaria per avvertire il collezionista alle prime armi a non gettare i suoi soldi in operazioni commerciali senza senso. Esistono specifici parametri di valutazione commerciale di un artista nel medio e lungo periodo, coefficienti di misura per la valutazione e rendimento di un opera che non sono sempre facili da gestire in economia dei beni artistici.

 

case d'asta

  • le case d'asta hanno un ruolo fondamentale nel gioco del futuro di un artista. Le quotazioni, le vendite, le stime delle varie aste per un artista sono vitali e restano in banca dati pubblici disponibili per sempre, consultabili anche da università di economia per valutazioni dell'andamento del mercato dell'arte.