CarteFino al 3 Aprile sarà visitabile “Carte”, la collettiva di opere di artisti, italiani e stranieri,

che hanno utilizzato la carta rendendola strumento di riflessione e forma artistica sorprendente.

La struttura presso cui è allestita la collettiva è Intragallery, in collaborazione con Galleria Studio Legale.

Sita in Via Vittorio Imbriani 48, Napoli, è una location dall’indubbio fascino, trovandosi nei sotterranei di Palazzo Bivona, edificio d’epoca con due ingressi, uno su Via Imbriani e l’altro su Via Carlo Poerio.

Concepita essenzialmente quale mezzo comunicativo, la carta assurge in questa esposizione a linguaggio espressivo efficacissimo, rivelando un’anima a molti sconosciuta.

Ad onta della sua apparente fragilità, si presta ad essere usata per realizzare infinite forme, che prendono vita divenendo spunto di osservazione e di apprezzamento.

Si resta letteralmente incantati dall’apprendere quanta versatilità è nascosta in questo materiale, e quanta creatività nasce dalle mani degli artisti che hanno preso parte all’iniziativa.

Gianluca Bagnasco, Alika Cooper, Enzo Distinto, Pino Falcone, Lello Lopez, Dacia Manto,  Saverio Mercati, David Paolinetti, Francesca Pizzo, Giuseppe Restano, Pietro Maietta, Mark A. Rodriguez, Fabio Saiu, Vidvuds Zviedris, hanno realizzato le proprie creazioni utilizzando molteplici tecniche, come incisione, scultura, acquavite, gouache.

Le opere presenti in questa esposizione sono pertanto molto variegate, sia per stile e provenienza, sia per i materiali adoperati, ma sono tutte caratterizzate da unicità ed originalità.

Ancora una volta l’arte presenta le sue mille sfaccettature, i suoi tanti volti, dimostrando pertanto la sua apertura ai diversi linguaggi espressivi.

L’arte è questo: un perfetto connubio di forme, idee, emozioni, tecnica, che prendono lentamente piede nella mente e poi nella mano dell’uomo, e siamo anche noi visitatori, intenditori e non, che contribuiamo con la nostra “curiosità positiva” e la nostra presenza ad incoraggiare la creatività giovanile ed i tanti modi per esprimerla.

Lascia un Commento