La Grande Illusione
 

vendita arte contemporanea

Galleria d'arte contemporanea, esposizioni per la vendita arte contemporanea

Vendita Arte Contemporanea

Innanzitutto, prima di parlare della vendita dell'arte contemporanea, è bene fare un sunto di quella che è questa arte, e di cosa rappresenta.

Definire l'arte contemporanea non è semplice, ma al contrario è alquanto complesso, perché non esiste una definizione precisa di questo tipo di arte e neppure un periodo storico esatto in cui collocarla.

Infatti, alcuni sostengono che l'arte contemporanea nasce alla fine degli anni '60 del XX secolo o dalla fine del modernismo, per arrivare fino ai giorni nostri. In questo modo si tende a definire l'arte contemporanea come arte postmoderna, ma anche questa definizione non è del tutto corretta perché molti lavori di artisti dell'arte contemporanea non presentano gli elementi chiave che caratterizzano l'estetica postmoderna. Il termine contemporaneo può essere preferito perché più inclusivo e comunque resta un periodo di interesse e di studio che non ha ancora esaurito le sue spinte propulsive che sono tutt'ora presenti nell'epoca attuale, in quanto sono presenti gallerie completamente dedicate alla mostra e alla vendita arte contemporanea, e proprio per questo è complicato delineare una definizione.

Le caratteristiche della Vendita Arte Contemporanea

Dunque, con l'utilizzazione del termine “arte contemporanea” vengono raggruppati tantissimi generi di arte, tutti differenti per certi aspetti, alcuni che tra loro si assomigliano, ma altri che davvero sembrano costituire un elemento che contrasta le varie correnti.

Nell'arte contemporanea si ripetono una serie di elementi caratterizzanti, come per esempio l'istinto e i simboli: spesso questa tipologia di arte si ponga come un gesto, o addirittura si priva della tela sul quale viene rappresentata in quanto la tela stessa viene intesa come uno strumento di limitazione.

Il critico d'arte G.C. Argan ha affermato come quest'arte era protesa a “rompere gli schemi”, in quanto era un arte che partiva dall'Impressionismo, passando per il Costruttivismo e il Cubismo fino a raggiungere la più moderna forma di arte, ovvero l'Op-Art americana; lo scopo di tutte queste tipologie di arte era quello di prescindere dagli schemi classici che erano apparsi per via delle consuetudini o delle mere deformazioni professionali.

Arrivando all'argomento centrale, la vendita arte contemporanea è un fenomeno che, soprattutto in questo periodo, è in forte crescita. L'arte contemporanea è stata praticamente riscoperta, ma non solo dal lato artistico ed estetico, ovvero mostrando l'opera in varie gallerie d'arte contemporanea per far apprezzare al pubblico i vari capolavori, anche come investimento. Molte, al giorno d'oggi, sono le persone che investono letteralmente nelle opere d'arte, rivalutandone dunque persino il valore economico che la stessa opera rappresenta.

In effetti, è un po' sorprendente vedere che l'investimento in opere d'arte stia crescendo sempre più, in quanto ricordiamo che organizzare delle gallerie apposite alla mostra e, in seguito, alla vendita dell'opera, non è per nulla semplice tanto meno economico.

Ci sono moltissimi passaggi da effettuare prima di arrivare direttamente alla vendita di queste opere d'arte, e vediamo ora di istituire una breve sintesi.

Innanzitutto, si devono avere molti contatti con tutti gli artisti professionisti nel settore, e comprendere dunque se sono intenzionati a collaborare nella progettazione dell'esposizione. Dopo il contatto con gli artisti, bisogna contattare anche tutti i mezzi di comunicazione di massa (come ad esempio TV, giornali e altro) per diffondere la notizia della costituzione di questa mostra. Una volta fatto ciò, inizia una serie di procedimenti burocratici che servono per la convalidazione del valore delle opere d'arte e il contatto con le case d'asta per la vendita arte contemporanea.

Tali procedimenti possono vedersi impegnativi, se visti da fuori. Per un professionista del settore, invece, questa serie di procedimenti è vista semplicemente come una specie di sfida, poiché è come creare un'immensa opera d'arte in quanto, se avrà successo, costituirà la gloria dell'artista.